Home > Guida della Sardegna > Tharros e la Penisola del Sinis
THARROS E LA PENISOLA DEL SINIS

Stagno di Cabras TramontoNella stagione estiva, con l'abbassarsi del livello dell'acqua, il fondo riemerge e lo specchio d'acqua si fraziona in diversi piccoli stagni tra i quali il più noto è quello di “Sa Mardini”. Lo scambio d'acqua con il mare è esiguo, motivo per il quale la salinità, piuttosto bassa in inverno, in estate è perfino superiore a quella del mare. Proprio a causa dei contatti con il mare e della mancanza di immissari, le sue acque sono salmastre, ciò dà origine a biodiversità e alla presenza quindi, oltre ai muggini e alle anguille, tipiche degli stagni, anche di specie più pregiate come orate, mormore, spigole e molluschi. Penisola Sinis Il suo particolare ambiente caratterizzato da venti costanti, salsedine e scarsa piovosità, ha favorito la presenza di specie animali rilevanti, soprattutto di uccelli, ecco perché, dal punto di vista ornitologico è uno dei siti più importanti dell’intera Sardegna.

 

Dettagli Escursione:
Durata: 3 ore
Livello: Facile
Possibilità di Transfer da Cagliari
Previsioni Meteo Locali
Siti Amici
Baunner Udicon
Bunner Comemai
Bunner Sardinia4work
© 2013 Inside Sardinia 2014 - Powered by Shardan78